RITRATTI 3D DAL DNA NELLE GOMME DA MASTICARE

Ogni mattina, Heather Dewey-Hagborg perlustra le strade, le stazioni e i bagni pubblici di New York a caccia di cicche di sigaretta, ciocche di capelli  e gomme da masticare usate.

Specializzata in arti elettroniche presso il Rensselaer Polytechnic Institute di New York, la Dewey-Hagborg estrae tracce genetiche dai rifiuti lasciati per strada con una tecnica di biologia molecolare chiamata reazione a catena della polimerasi, che consente di ricostruire in vitro (ovvero in provetta) un segmento di DNA completo a doppia elica partendo da filamento a singola elica.


Una volta ottenuta la sequenza completa, la ricercatrice la compara con i dati del progetto genoma umano per ricavare informazioni sulla discendenza del misterioso proprietario, sul suo genere, sul colore degli occhi, e un’altra quarantina di tratti che possano aiutare a ricostruire l’identikit. Questi parametri vengono poi inseriti in un software per creare un modello 3D della persona cui appartengono i campioni, che viene quindi stampato in 3D. 

Le opere dell’artista Heather Dewey-Hagborg fungono da fulcro della sua attuale mostra, ” A Becoming Resemblance “, a cura di Roddy Schrock nella Fridman Gallery di New York

L’artista ha espresso la sua preoccupazione riguardo il crescente uso di tecnologie simili da parte delle forze dell’ordine, le quali creano modelli facciali grezzi di sospetti criminali da campioni di DNA rimanenti.
“Il modo in cui questi ritratti vengono generati dalla polizia fa sembrare che ci sia una faccia definitiva, determinata su dati certi e affidabili, piuttosto che la pluralità di possibili facce che potrebbero essere prodotte”.
L’ampia varietà di ritratti generati “mostra quanto siano limitati questi sforzi”. Le 30 facce della mostra iniziano solo a suggerire “tutte le diverse storie che i singoli dati del DNA possono dire su di te”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prev
Napoli Pizza Village punta a Dubai

Napoli Pizza Village punta a Dubai

Numeri positivi per i visitatori del Napoli Pizza Village, in linea con il

Next
71° Prix Italia

71° Prix Italia

Il luogo dove mondi diversi si incontrano e diventano patrimonio comune,

You May Also Like