Internet compie 50 anni

Il 29 ottobre del 1969 veniva inviato il primo pacchetto tramite Arpanet

Era infatti il 29 ottobre del 1969 quando fu effettuata la trasmissione di un primo pacchetto di dati tra due computer, uno dall’università di Los Angeles e l’altro al Research Institute di Stanford. La rete non si chiamava internet ma Arpanet Sigla di Advanced Research Projects Agency Network, ed era un progetto voluto da un’agenzia del dipartimento della Difesa Usa chiamato DARPA (Defence Advanced Research Projects Agency) per collegare centri di calcolo e terminali di università, laboratori di ricerca ed enti militari.

Si estese rapidamente durante gli anni 1980 con l’avvento dei personal computer e l’introduzione del protocollo di trasmissione TCP/IP. Nel 1983 DARPA interruppe il finanziamento del progetto e la sezione militare si isolò, dando origine alla rete MILNet, mentre ARPANet costituì l’ossatura della nascente rete globale Internet.

A far decollare internet è stato,Tim Berners-Lee che nel 1989 presentò un saggio al Cern di Ginevra che rappresentava la base teorica del World wide web, mentre nel 1991 fu online il primo sito web.

Nonostante siano passati 50 anni dalla sua nascita, internet non è ancora alla portata di tutti. Secondo l’Unione internazionale delle telecomunicazioni, alla fine del 2018 gli utenti di internet erano pari al 51,2% della popolazione mondiale. In altre parole, poco meno della metà degli abitanti del pianeta non ha ancora accesso a internet. 

Nonostante esso sia stato riconosciuto ufficialmente dall’ONU come diritto fondamentale dell’umanità, e l’Europa (capitanata dalla camera dei deputati italiana) abbia perfino stilato la lista per i diritti e i doveri relativi ad Internet il 14 luglio 2015.

Internet ha contribuito in maniera decisiva a ridefinire lo spazio pubblico e privato, a strutturare i rapporti tra le persone e le Istituzioni. Ha cancellato confini, ha consentito lo sviluppo di una società più aperta e libera.

Internet deve essere considerata come una risorsa globale […]Questa dichiarazione dei diritti in Internet è fondata sul riconoscimento di libertà, eguaglianza, dignità e diversità di ogni persona. La garanzia di questi diritti è necessaria perché sia assicurato il funzionamento democratico delle Istituzioni.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Prev
Il successo della Maker Faire Rome 2019

Il successo della Maker Faire Rome 2019

Maker Faire è un evento per famiglie dedicato alle invenzioni, alla

Next
Francesco Di Ceglie trionfa a Venezia

Francesco Di Ceglie trionfa a Venezia

Il pizzaiolo Francesco Di Ceglie continua a mietere successi e a conquistare

You May Also Like