Now Reading
Forse un giorno non utilizzeremo solo il termine: Googlare!
Dark Mode Light Mode

Forse un giorno non utilizzeremo solo il termine: Googlare!

All’evento tenuto a Seattle la scorsa settimana, Amazon oltre a svelare più dispositivi Echo, ha anche svelato una nuova strategia.

Mentre l’azienda ha spinto aggressivamente Alexa nelle case dei suoi clienti per anni nel tentativo di renderlo l’assistente intelligente preferito, ora vuole mettere Alexa ovunque.

Questa è una prima strategia di Amazon, ovvero rendere i dispositivi così economici da essere facilmente acquistabili, anche senza essere troppo attraenti. Dave Limp, uno dei vicepresidenti senior di Amazon, una volta disse a CNBC : “Cerchiamo di valutare i nostri prodotti in modo efficace in base a ciò che costa la loro realizzazione.” Negli ultimi cinque anni, Amazon ha essenzialmente scontato parecchie volte i suoi prodotti Echo.

Ora sta invadendo il mercato con una vasta gamma di dispositivi abilitati ad ogni esigenza, in ogni possibile categoria, che alla fine sarà quasi difficile acquistare qualcosa da Amazon senza acquisire anche una sorta di Alexa Skill.

I nuovi prodotti che Amazon ha presentato all’evento di Seattle includono:

  • Eco Echo con orologio
  • Echo Studio
  • Echo Buds (cuffie Alexa)
  • Echo Flex (una smart plug Alexa)
  • Nuovi altoparlanti Echo
  • Eco Show 8
  • Echo Frame (un paio di occhiali Alexa)
  • Echo Loop (un anello Alexa)
  • Alexa ha integrato una gamma di auto
  • Una vasta gamma di dispositivi compatibili con Alexa, tra cui un forno a microonde, un sistema di allarme, interruttori modulari e molti altri.

Amazon vuole Alexa nei tuoi apparecchi, nel tuo corpo, nel tuo telefono e nella tua auto. Nella visione dell’azienda per il futuro, Alexa non sarà mai a portata di mano. Le aspirazioni di Amazon non si fermano nemmeno al proprio hardware. Ha investito molto nel più ampio ecosistema collegato ad Alexa, investendo 60 milioni di dollari nella società di termostati intelligenti Ecobee e spendendo 1 miliardo di dollari per acquisire Ring, azienda che produce allarmi domestici.

Amazon non ha paura di lanciare idee sul mercato e lasciar decidere agli utenti quale abbia successo e quale sia destinata a fallire.

Vuole che Alexa sia il tuo primo pensiero quando hai una domanda, un desiderio o un comando, indipendentemente da dove ti trovi e da cosa tu stia facendo in quel momento.

dai un'occhiata anche qui

Questa è una strategia rischiosa e costosa, ma non è del tutto sorprendente: a differenza di Microsoft, Apple e Google, che possiedono tutti i rispettivi blocchi di attenzione delle persone con i loro sistemi operativi, da Windows e macOS ad Android e iOS, Amazon non controlla come si mette di fronte alle persone.

Ciò significa che per avere successo, Amazon deve utilizzare le piattaforme di altre aziende per raggiungere potenziali clienti, creando app per iOS e Android, convincendo i clienti a utilizzare l’assistente di Amazon anziché le versioni preinstallate di Google o Apple.

Se ricordate, nel 2014 Amazon ha cercato di affermarsi nel settore mobile lanciando i propri smartphone . Ma la società ha subito accantonato quel progetto quando è diventato chiaro che sarebbe stato troppo difficile interrompere il duopolio del mercato di Apple e Google.

La strada è lunga, anche per un colosso come Amazon, ma forse l’intento di Jeff Bezos di far domandare ad Alexa qualcosa piuttosto che chiederlo a Google non è poi così tanto male.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ReporTeen è una Testata Online e quindi non soggetta alla registrazione come stabilito dall'art. 5 della Legge 8 Febbraio 1948, n. 47

Scorri verso l'alto